Consulenza

SEO: essere in prima pagina non basta

Vedo spesso siti di web designer, web agency o communication agency che come misura della qualità del lavoro svolto riportano il fatto che i siti web realizzati per i propri Clienti siano in prima pagina per questa o quella keyword.

Come se essere in prima pagina significhi essere arrivati.

Purtroppo non è così. Vediamo perché.


Essere in prima pagina è condizione necessaria per le conversioni, ma non è sufficiente.

Già perché chi ha un'attività e la promuove attraverso un sito web è interessato a due obiettivi:

  1. Essere trovato da Clienti potenziali (acquisizione);
  2. Essere contattato da Clienti potenziali o addirittura vendere nel caso di un e-commerce (conversione);

Quindi è chiaro che trovarsi in prima pagina significa "solo" aver raggiunto l'obbiettivo 1.

Se raggiunto l'obbiettivo 1 (le visite al sito aumentano) ci accorgiamo che comunque non veniamo contattati o che nessuno compra i nostri prodotti ci possono essere due spiegazioni:

  1. Le keyword per le quali siamo primi non sono le keyword che utilizzano i nostri Clienti potenziali e quindi chi arriva sul nostro sito in realtà non è interessato ai nostri prodotti o servizi;
  2. Chi arriva sul nostro sito è un Cliente potenziale, ma quello che vede sul sito non lo convince a contattarci o a comprare e se ne va altrove.

Il primo problema lo si risolve ripensando alle keyword su cui abbiamo investito: sono quelle che utilizzano i nostri Clienti potenziali?

Se la risposta è no vanno cambiate: non serve a nulla essere in prima pagina con keyword che non verranno utilizzate dai nostri potenziali Clienti.

Per il secondo problema invece la faccenda è più complessa e le cause possono essere molteplici.

Innanzitutto possiamo verificare se il nostro sito è veloce nel caricamento e usabile sia da desktop che da mobile. Un sito lento e inusabile verrà abbandonato subito dai visitatori.

Per condurre questa verifica ci possiamo affidare a uno strumento messo a punto da Google: PageSpeed Insights

Inseriamo l'URL del nostro sito e premiamo il bottone "Analizza".

Questo strumento fa una valutazione su velocità di caricamento e principi di usabilità rispettati sia da un dispositivo mobile che visita il vostro sito, sia da un normale desktop.

Se i punteggi che escono sono bassi (\<50) e su sfondo rosso, significa che la velocità e/o l'usabilità del vostro sito sono insufficienti.

Fortunatamente l'analisi oltre a darvi il punteggio vi elenca, in ordine di priorità, tutte i problemi rilevati e i modi in cui correggerli.

Se non siete dei tecnici probabilmente avrete bisogno del supporto di qualcuno che sia in grado di mettere in pratica gli aggiustamenti suggeriti da Google.

Se invece il punteggio che ottenete è su sfondo giallo o addirittura su sfondo verde, significa che avete rispettato molti dei principi richiesti da Google e possiamo ragionevolmente passare al passo successivo.

L'altra cosa a cui dobbiamo prestare attenzione è l'impatto grafico del sito e la facilità di reperire le informazioni.

Il vostro sito ispira fiducia e professionalità? E' facile da navigare? Si riescono a trovare velocemente tutte le informazioni? Se foste un vostro Cliente potenziale che intende contattarvi, sarebbe chiaro dove cliccare o guardare per reperire email, numero di telefono, ecc.?

Se la risposta ad una o più di queste domande è no significa che il sito va sistemato.

Se la risposta a tutte le domande è , ma il sito è presente da poco tempo (meno di 3 mesi) dovete semplicemente pazientare.

Se la risposta a tutte le domande è , il sito è presente da diverso tempo, ma nessuno vi contatta vuol dire che probabilmente, anche in modo inconsapevole, il sito commette degli errori da un punto di vista della psicologia del potenziale cliente.

ATTENZIONE: SERVIZIO DI CONSULENZA SOSPESO#

Non offriamo più questo tipo di consulenza.

Questo articolo resta per documentare un'attività che abbiamo svolto in passato, ma che non facciamo più.

Votazione pagina#

[Voti: 15 Media voto: 4.6/5]
Autore: Lorenzo Chiodi
Senior software developer con più di 10 anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni web based, enterprise, su misura. Dal 2011 socio fondatore di Garda Informatica Snc condivide questa avventura col fratello Giovanni.

Promemoria sui Cookie e sulla Privacy

Leggi l'informativa