Statistiche sui Viaggiatori per gli Albergatori

[Voti: 32    Media Voto: 4.5/5]

Turisti

Come evidenziato dall’articolo TripBarometer – Settembre 2014 Italia: La psicologia del viaggio, ci sono dei dati statistici estremamente interessanti per gli albergatori circa le abitudini dei viaggiatori e che sarebbe quindi molto utile per i primi tener presente.

Per comodità, riportiamo di seguito l’infografica di TripAdvisor.

Questi dati suggeriscono che per fidelizzare i Clienti bisogna tentare di stabilire un contatto con loro già a partire dall’istante successivo alla prenotazione, in modo da sfruttare l’euforia del momento, naturalmente durante tutto il tempo della loro permanenza e possibilmente anche per il tempo successivo ovvero quando l’ospite sarà tornato a casa.

Riuscire in questo intento aumenta le probabilità che il Cliente ritorni in futuro. Questo infatti è quello che fanno le strutture che raggiungono un tasso di ospiti-che-ritornano del 75%.

Il motivo è presto detto: il Cliente torna se viene riconosciuto e si sente “a casa”. Per poter dare questa sensazione all’Ospite del proprio Hotel bisogna sforzarsi di creare con esso un rapporto più “intimo”.

Quindi che caratteristiche bisogna affinare per raggiungere tale scopo?

La prima è senz’altro la memoria, meglio se personale, ma anche aiutata dal mezzo informatico può andare bene.

Ricordarsi del Cliente, del suo nome, da dove viene, delle sue abitudini, delle sue intolleranze o allergie, delle sue preferenze, ecc. è importantissimo.

Più informazioni riusciamo a ricordare del Cliente più facile sarà offrirgli un’ambiente famigliare, dove si sente a casa, dove non deve ricordare ogni singola volta al cameriere che è allergico a latte e latticini, dove non deve ogni volta ricordare alla reception nome e stanza per ottenere l’attenzione che merita. Più il Cliente deve “ricordare” allo staff dell’Hotel chi è e di cosa ha bisogno e più si sentirà trattato come un estraneo o comunque come qualcuno a cui dell’Hotel non importa nulla, non certo come un ospite!

Un’altra caratteristica importante è l’empatia: se riusciamo a immedesimarci nei panni del Cliente riusciremo a prevedere le sue necessità prima ancora che ce le debba comunicare e in questo modo non ci abbandonerà più: “Che bello! in questo hotel mi hanno già dato tutte le informazioni che mi servono e non ho dovuto chiedere nulla, nell’altro mi sembrava di fargli l’interrogatorio e sembrava quasi che gli dessi fastidio!”.

Informazioni come gli orari del ristorante, i servizi offerti, le convenzioni, i pagamenti accettati ecc. devono essere sempre disponibili e a portata di mano.

Per aiutare gli Albergatori in questo compito, noi di Garda Informatica abbiamo sviluppato Alfred My Hotel, l’App personalizzata, multilingua (italiano, inglese), multidispsitivo (smartphone, tablet), multipiattaforma (iOS, Android, Windows Phone).

Alfred My Hotel è il canale di comunicazione diretto e immediato tra l’Hotel e i suoi Ospiti, da quando prenotano a quando arrivano a quando ripartono e per tutto l’anno.

Vuoi saperne di più? Visita il sito ufficiale: http://www.alfredmyhotel.com/

Garda Informatica

Garda Informatica

Garda Informatica sviluppa software su misura nella forma di Web Application, App Ibride per iOS/Android/Windows Phone, Crawler Web, Gestionali Web o semplici Connettori per l'integrazione tra software di terze parti.
Garda Informatica