Sviluppo software

Software house VS Web agency VS Freelance: a chi affidare lo sviluppo della tua idea?

Da ormai qualche mese stai coltivando l'idea di far realizzare una web application o una App che sarà il cuore della tua startup. Hai già valutato che l'applicazione che hai in mente risolve un problema reale in un settore che tu conosci molto bene, inoltre per la soluzione a quel problema le persone saranno disposte a spendere. Hai avuto modo di validare la tua idea con alcuni esperti di settore, inoltre hai anche gli agganci per pubblicizzare l'applicazione una volta pronta e hai già identificato i canali di vendita e le attività di marketing che metterai in campo. In pratica hai già pensato a tutto e il tuo business plan (Business Model Canvas ) è scritto nero su bianco sul foglio davanti a te.

Ti rimane solo da compiere la scelta più importante per il successo della tua startup, ovvero la scelta dell'azienda web che svilupperà nella pratica la tua idea.


Quasi 8 richieste di preventivo su 10 che riceviamo arrivano da imprenditori che prima di contattare noi hanno avuto brutte esperienze con la web agency piuttosto che con il programmatore freelance a cui si sono rivolti. In quasi tutti questi casi l'imprenditore aveva deciso di affidarsi a quel professionista o a quella azienda su consiglio di un amico o di un conoscente.

L'errore è stato fidarsi esclusivamente del passaparola. L'amico che ti consiglia quella web agency o quel professionista è sicuramente in buona fede, ma quasi sicuramente ha commissionato un tipo di lavoro alla figura che ti consiglia completamente diverso rispetto al tipo di lavoro che serve a te.

Ad esempio potrebbe essere che sia soddisfatto del sito web che gli ha fatto la web agency, ma a te non serve un sito web, bensì una web application. Oppure potrebbe essere contento del professionista che gli ha realizzato una paginetta in ASP, ma a te serve un software gestionale su misura che copra tutti gli aspetti dei tuoi flussi di lavoro.

Facendo un parallelo è un po' la stessa differenza che c'è tra l'elettricista che si occupa di piccoli lavori (cambiare una lampadina, mettere una presa) e l'impresa che fa l'impianto elettrico di un condominio o l'impresa che si occupa di impianti per aziende in alta tensione. Anche se per piccoli lavori possono risultare tutti e tre ugualmente raccomandabili, di fatto hanno esperienze e competenze completamente diverse, pertanto il consiglio di un amico può non essere affidabile. Dipende da che lavoro è stato fatto per l'amico e che lavoro serve a te.

Anche l'euforia di chi vuole intraprendere la strada della startup alle volte è cattiva consigliera. Abbastanza frequentemente infatti l'imprenditore già sa che la persona che gli è stata consigliata non è esattamente il professionista giusto, ma ci "passa sopra" pensando che sia più importante avere qualcosa di pronto il prima possibile piuttosto che dedicare il giusto tempo a vagliare varie alternative e vari preventivi. Tanto, pensa, se l'idea avrà successo, in un secondo momento farò portare avanti lo sviluppo a qualcuno di effettivamente competente.

Peccato però che l'idea in sé non conta nulla, ciò che conta è l'esecuzione.

Ignorare la coscienza interiore che ti dice che quel professionista non è competente in materia, potrebbe costarti il fallimento della tua idea. Quando infatti sarà il momento di sviluppare logiche più avanzate del semplice sito web, se ti sei fidato solo del passaparola, emergeranno i limiti della figura scelta e a quel punto ti ritroverai nella posizione scomoda di dover trovare alla svelta qualcuno che possa intervenire là dove il freelance o la web agency non riescono.

Con una differenza sostanziale rispetto a quando hai iniziato. Adesso non hai più lo stesso budget e lo stesso tempo a disposizione che avevi all'inizio semplicemente perché entrambi li hai consumati con la scelta sbagliata.

Purtroppo almeno il 50% di chi ci contatta si trova proprio in questa situazione, ma non tutti hanno la copertura finanziaria per far rifare a noi ciò che già avrebbe dovuto fare il programmatore che gli era stato consigliato.

Speriamo quindi che tu abbia la fortuna di leggere questo articolo ancora nella fase di pianificazione della tua idea in modo da poter cercare su internet la giusta realtà che seguirà il tuo progetto. Dovrebbe essere naturale che se uno sta cercando un professionista del web a cui affidare il proprio progetto lo cerchi sul web. Spesso ciò non accade principalmente perché non si sa bene cosa cercare.

Il mondo del web è relativamente giovane (la prima pagina web è stata pubblicata nel 1991 ) e di conseguenza uno che non è addetto ai lavori può fare confusione nel capire chi è la figura giusta da contattare: la web agency, la software house o il programmatore freelance?

Per far luce sulla questione di seguito vediamo chi fa cosa.

Chi è la web agency? quali sono i progetti che vanno bene per una web agency?#

Una web agency o agenzia web si occupa della realizzazione di un sito web e se è brava anche del suo posizionamento possibilmente in prima pagina nei risultati di ricerca di Google.

Tipicamente per creare il sito web utilizza dei software di gestione dei contenuti (CMS Content Management System ) che sono pensati proprio per quello scopo. Ad esempio se il sito è un sito di presentazione di un'azienda e dei suoi servizi, allora la scelta quasi sicuramente ricadrà tra il CMS WordPress e il CMS Joomla . Se invece il sito è per la vendita on line allora la web agency utilizzerà un CMS pensato per la realizzazione di e-commerce come ad esempio (Woocommerce , Magento o Prestashop ).

I software CMS permettono di raggiungere lo scopo senza conoscenze di programmazione, ma a patto che il sito web rientri nelle possibilità standardizzate da questi strumenti.

Se hai bisogno di un sito internet o di un e-commerce allora la scelta giusta è una web agency . Puoi cercarla su Google con le seguenti parole chiave eventualmente seguite dal luogo in cui ti trovi. Es. Web agency Brescia , Realizzazione siti web Brescia , Posizionamento siti web Brescia .

Se invece la tua idea è un'App pensata per i venditori di automobili, piuttosto che un social game o un servizio di notifica appuntamenti via sms o una applicazione di geolocalizzazione o una qualsiasi applicazione con logiche e automatismi propri, allora la web agency non è la scelta giusta.

Per realizzare questi tipi di applicazioni servono conoscenze di programmazione e di informatica teorica (reti di calcolatori, linguaggi di programmazione, sistemi operativi e impianti informatici, cloud computing, ingegneria del software, algoritmi e strutture dati, intelligenza artificiale, ecc.).

Chi è un programmatore freelance? Cosa fa?#

Dentro a questa categoria c'è di tutto: dal neolaureato/neodiplomato che ha appena finito gli studi ed è in cerca di un'occupazione, al lupo solitario che lavora da casa, al lavoratore dipendente che sogna un giorno di aprire la sua attività e al momento si accontenta di fare qualche lavoretto il sabato, per finire con il professionista serio e affidabile (sempre più raro).

I rischi di affidare lo sviluppo della propria idea a un programmatore singolo sono legati all'affidabilità e alla competenza dello stesso.

Alcuni casi di vita reale:

  • Caso 1: programmatore solo di nome. Non è raro che freelance che fanno siti web utilizzando dei CMS già pronti si diano il titolo di programmatore web o sviluppatore web anche se di programmazione non sanno nulla. Ci è già capitato più volte di venire in contatto con realtà insoddisfatte dell'operato del "professionista" che avevano contattato.

  • Caso 2: burn-out del programmatore. Un freelance essendo da solo ha tutto sulle sue spalle e lo stress rischia di farlo esplodere. Ogni tanto capita che ci contatti un'azienda che aveva fatto fare il software a un programmatore freelance. Dalla mattina alla sera il programmatore non è più disponibile (es. ha cambiato lavoro, non è più freelance, è emigrato a Londra) e l'azienda chiede a noi di prendere in gestione quanto fatto fino a quel momento. Il più delle volte guardando il codice si capisce perché nemmeno il programmatore che l'ha scritto vuole più metterci le mani.

Quindi un programmatore freelance, se competente, va bene per realizzare piccoli progetti. Affidargli progetti più articolati che hanno necessità di un supporto ed una evoluzione nel tempo può essere un rischio.

Software house#

Una software house è un'azienda specializzata nello sviluppo di software personalizzato. Le software house si possono classificare a seconda del tipo di software che producono e se sviluppano su commessa o meno.

Alcune software house ad esempio sono specializzate nella creazione di software CAD, altre sono specializzate nella realizzazione di web application e software gestionali. Sono tutti settori vicini l'uno all'altro, ma se si deve commissionare lo sviluppo di una nuova applicazione è meglio rivolgersi agli esperti per quel campo.

All'interno delle varie specializzazioni esistono poi software house che sviluppano e vendono il proprio prodotto (come ad esempio Danea Soft , Autodesk, ecc.) e ci sono altre aziende che invece realizzano software personalizzati su commessa (come ad esempio noi :)).

Una terza classificazione delle software house è in base alla loro struttura. Esistono infatti aziende di sviluppo software iperstrutturate e aziende più snelle.

Se stai cercando qualcuno che sia rapido nei tempi di risposta, ma sia più affidabile di un libero professionista allora ti conviene cercare una software house composta da un team di tecnici. Quando chiami parlerai direttamente con personale tecnico che si può occupare del tuo problema, senza dover passare dall'apertura di ticket di supporto, commerciali, call center e quant'altro.

Se vuoi approfondire gli aspetti da valutare per la scelta di una software house puoi leggere il nostro articolo software house: cos'è e come sceglierla.

Se invece stai cercando una software house specializzata nello sviluppo di applicazioni e gestionali web puoi contattare noi, siamo proprio chi stai cercando 🙂 .

In conclusione, se la tua idea è un minimo complessa evita le web agency, non hanno le competenze necessarie. Se il progetto è un minimo articolato evita i programmatori freelance, oggi ci sono domani non si sà. Allo stesso modo evita le software house iperstrutturate, ma scegli una software house agile, che sappia comunicare in modo chiaro e che sia specializzata nella creazione di web application o del tipo di prodotto che stai cercando.

Votazione pagina#

[Voti: 20 Media voto: 4.6/5]
Autore: Lorenzo Chiodi
Senior software developer con più di 10 anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni web based, enterprise, su misura. Dal 2011 socio fondatore di Garda Informatica Snc condivide questa avventura col fratello Giovanni.

Promemoria sui Cookie e sulla Privacy

Leggi l'informativa
closeIcona closesearchIcona searchmore vertIcona more vertmenuIcona menulinkIcona link