Sviluppo software

Perché NON scegliere un programmatore freelance?

Sempre più spesso le aziende che si rivolgono a noi per la realizzazione di un software personalizzato (app, web application o software gestionale), prima di giungere a noi, hanno già avuto brutte esperienze con programmatori freelance.

Come di consueto chiediamo come mai hanno pensato inizialmente ad un freelance invece di cercare direttamente un'azienda di sviluppo software.

Dalle risposte abbiamo stilato un elenco di 3 falsi miti sugli sviluppatori freelance, siano essi programmatori PHP, programmatori ASP.net o di qualsiasi altra tecnologia.


Falso mito N°1: il programmatore freelance costa poco#

Una delle prime motivazioni che viene riportata dagli intervistati è che pensavano che un freelance fosse economico. Erroneamente infatti si è portati a pensare che i costi di un'azienda siano più alti rispetto a quelli di un libero professionista. Nella realtà delle cose invece bisogna contestualizzare il professionista e l'azienda. Se ad esempio parliamo di una software house iperstrutturata con commerciali, manager, segretarie, ecc. allora ovviamente il costo di un freelance sarà inferiore. Se però confrontiamo un freelance con una azienda di sviluppo composta da un piccolo team di professionisti allora le cose sono molto diverse.

Ad esempio noi pur essendo una software house abbiamo una struttura snella e infatti siamo tutti tecnici. Sono i clienti che trovano noi tramite il web e di conseguenza non dobbiamo stipendiare commerciali che vadano a cercarli.

Inoltre finora abbiamo considerato il solo costo di sviluppo, ma se consideriamo il costo di affidare il lavoro alla persona sbagliata qualsiasi costo, per quanto basso, non porterà alcun valore.

Falso mito N°2: il programmatore freelance risolve alla svelta i problemi#

In qualche modo si pensa che tutte le aziende di software complichino la comunicazione tra cliente e tecnici inserendo tra di loro dei sistemi di ticketing, delle segretarie di help desk o dei commerciali. La tesi è che nel caso del libero professionista invece si parla direttamente con il tecnico che ha fatto il software.

Il fatto che ciò sia vero per aziende di software iperstrutturate, specialmente quelle di vecchia concezione, non vuol dire che sia così per tutte le aziende.

Nel nostro caso ad esempio il cliente che chiama parla sempre con un tecnico, semplicemente perché siamo un team di soli tecnici. Diversamente dal freelance però se un giorno un collega si ammala o è presso un cliente, in azienda c'è sempre qualcuno pronto a dare supporto.

Falso mito N°3: il programmatore freelance produce soluzioni di qualità#

La logica che viene promossa dai sostenitori di questa tesi è che un freelance per restare competitivo deve produrre soluzioni di qualità e per questo resta sempre aggiornato sulle ultime tecnologie.

Non si capisce perché queste caratteristiche dovrebbero essere prerogativa solo di liberi professionisti. Più realisticamente, invece, dipende dalla mentalità aziendale se i collaboratori vengono incentivati o meno a mantenersi aggiornati.

Inoltre, essendo limitate le ore di lavoro, una singola persona non può essere aggiornata su tutto. In un team aziendale di programmatori invece, ciascuno può approfondire gli argomenti più in linea con i propri interessi. Se questa autoformazione viene favorita la somma di tutte le competenze e di tutte le esperienze del team sarà per forza di cose maggiore rispetto a quelle del singolo.

Non solo, quando ci si trova a dover realizzare software complessi, disporre di un team che può discutere e confrontare varie possibilità e vari approcci permette di produrre soluzioni qualitativamente migliori. Il confronto è un aspetto cruciale nella progettazione di soluzioni affidabili e un freelance non può confrontarsi con nessuno.

In conclusione quindi una software house "snella" è da preferirsi a un freelance solitario.

Se vuoi approfondire la tematica della scelta della figura a cui affidare lo sviluppo della tua idea puoi leggere anche l'articolo Software House vs Web Agency vs Programmatore Freelance: a chi affidare lo sviluppo della mia idea?

Se invece cerchi una software house specializzata nello sviluppo di web application e software gestionali puoi contattarci direttamente dal nostro sito.

Votazione pagina#

[Voti: 23 Media voto: 4.2/5]
Autore: Giovanni Chiodi
Senior software developer con più di 10 anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni web based, enterprise, su misura. Dal 2011 socio fondatore di Garda Informatica Snc condivide questa avventura col fratello Lorenzo.

Promemoria sui Cookie e sulla Privacy

Leggi l'informativa
closeIcona closesearchIcona searchmore vertIcona more vertmenuIcona menu